180 years anniversary

Destinazione

In splendida posizione panoramica, lungo il versante meridionale del Golfo di Napoli, sulla grigia roccia tufacea, sorge la romantica Sorrento, cuore vibrante della Penisola cui dà il nome.
Patria del poeta Torquato Tasso, che qui nacque nel 1544 e legata indissolubilmente al mito delle Sirene di Omero, che, respinte da Ulisse, si tramutarono negli scogli de Li Galli, ha subito nei secoli la dominazione dei Bizantini, dei Normanni, degli Aragonesi, l'invasione dei Turchi, fino a giungere ad un periodo di rinascita culturale, economica e sociale nel Settecento e nel secolo successivo, che l'ha vista tappa obbligata del Grand Tour.
Destinazione prediletta da nobili ma soprattutto da artisti, letterati e musicisti che ne apprezzarono la dolcezza del clima e la spettacolarità del paesaggio, trovando nuova ispirazione per le loro opere, ancora oggi attrae visitatori da ogni angolo del mondo.
Agli ospiti illustri del passato, fra cui Enrico Caruso, Ibsen, Benedetto Croce, Goethe si sostuiscono i viaggiatori moderni, sempre alla ricerca di relax e di emozioni che solo i profumi e i colori di questa terra riescono a donare.
Distese di verdi uliveti e terrazzamenti di arance e limoni, coste frastagliate e inaccessibili, dominate da torri di avvistamento, grotte e baie d'incanto, l'azzurro del mare cristallino, Sorrento è espressione pura della magia della natura.
Luogo ove praticare il trekking (celeberrimo è l'itinerario di Punta Campanella - Monte San Costanzo - Baia di Ieranto) e gli sport acquatici e in cui godere delle delizie della tavola grazie agli ottimi ingredienti locali (pomodoro, olio extra vergine d'oliva DOP, agrumi, noci, latticini quali treccia e provolone, gamberetti di nassa e pezzogna, pesce del Golfo).
Ma Sorrento è anche storia e cultura, a partire dalla pianta urbanistica greco-romana conservata fino ai giorni nostri, che si sviluppa a strade parallele attorno al decumano maggiore di via San Cesareo e al cardine di via Tasso.
Numerosi sono i reperti archeologici, visibili nei musei e nelle vie del centro, le splendide chiese ed i palazzi aristocratici: fra questi capolavori, spicca il trecentesco Chiostro di San Francesco, con archi di tufo incrociati di derivazione araba, dove si svolgono i concerti del Sorrento Festival ed il Sedil Dominova, antico sedile nobiliarie, risalente al sec. XVI.
Sorrento offre ai suoi ospiti ristoranti e locali per il tempo libero e, soprattutto, negozi, botteghe d'artigianato, boutiques di gran classe, per ogni gusto ed esigenza: merletti ed oggetti in corallo si alternano a scatole intarsiate, ceramiche decorate a mano e golosità come i confetti e i liquori agli agrumi. Senza dimenticare i grandi marchi dell'alta moda italiana, sia con propri punti vendita che presenti in negozi specializzati.

Quando preferisci soggiornare?
Check in:    
Check out:    
N.Notti:
Adulti:
Bambini:
 

Visit us on Facebook Follow the Excelsior Vittoria on Twitter
Grand Hotel Excelsior Vittoria
Piazza Tasso, 34 - 80067 Sorrento (Italy)
Tel. +39 081 877 71 11 - Fax +39 081 877 12 06 - info@exvitt.it